Di tutto un po'

Una sorta di bacheca dove poter scrivere quello che passa per la mente...grazie all'immediatezza del web tutto questo è possibile! Da sempre appassionato di viaggi e vacanze (e chi non lo è?) in campeggi, villaggi ed hotel mi interessa spaziare in ogni ambito del sapere, convinto che non si finisce mai di imparare :-)

LA PUGLIA CHE TI SORPRENDE PARTE DAI VILLAGGI

Regione stupenda, la Puglia sta vivendo un momento di splendore turistico attraverso la valorizzazione del Salento che, in questi ultimi anni, viene apprezzato per le sue bellezze.

Mare stupendo, spiagge attrezzate, architettura barocca che mozza il fiato per la sua bellezza, percorsi enogastronomici, meta di turismo religioso ma anche di congressi e meeting, questa parte dell'Italia ha tutte le caratteristiche per trasformare una vacanza in qualcosa di speciale da ricordare.
Forse tra le prime regioni italiane ad attrezzarsi verso un tipo di turismo di qualità da vivere grazie ai Villaggi turistici, la Puglia attualmente offre una vastissima gamma di soluzioni per la sistemazione alberghiera presso strutture all inclusive che propongono al cliente quello che ci si attende da una vacanza.

In Puglia troviamo, infatti, conosciuti villaggi turistici che mettono a disposizione di una clientela italiana ed internazionale una professionalità abbinata ad una somma di comfort di tutto riguardo.
Solitamente inseriti in modo armonioso nel contesto paesaggistico per via di una adeguata architettura, sono generalmente ubicati su spiaggiosi litorali dove il mare dalle mille sfumature, è a disposizione per le attività balneari che si sviluppano in lidi attrezzati e ben controllati da personale adeguato.
La vita di villaggio è quella dove l'ospite sceglie di aderire o meno, alle varie iniziative proposte da uno staff di animazione che ogni giorno propone delle attività per divertire i clienti. La scelta gastronomica, che si affida in modo particolare alla cucina locale, è variegata e abbondante e permette di solleticare ogni palato.

Le strutture sono tutte efficienti e rispondenti ai più severi criteri di giudizio e questa ottimizzazione dell'offerta dei villaggi turistici in Puglia, permette a tutti gli ospiti di considerare il soggiorno, un ideale punto di partenza alla scoperta di una Puglia da scoprire che non sia solo mare ma anche cultura, eventi e divertimento.

I PARCHI IN ABRUZZO

Definita la regione verde d'Europa, l'Abruzzo è famoso per ospitare il Parco Nazionale d'Abruzzo. Ma in questa terra, troviamo anche altri parchi meritevoli di essere visitati, come il Parco Nazionale della Majella, il Parco Nazionale del Gran Sasso, ed il Parco Regionale del Sirente. Per gli amanti della natura e della vita in camping l'Abruzzo offre sicuramente molteplici possibilità di svago.

Ecco i quattro principali parchi d'Abruzzo nel dettaglio.

Il Parco Nazionale d'Abruzzo risale a ben 90 anni fa, quanto nel 1923 la zona che era la Riserva di Caccia Reale, divenne area protetta. Oggi il parco si estende per circa 44mila ettari ai quali vanno aggiunti gli oltre sessantamila della fascia esterna di protezione. Ubicato nel cuore dell'Appennino a guisa tra Abruzzo, Molise e Lazio il parco è formato da valli e catene montuose ed è attraversato dal Sangro che qui nasce. Laghi naturali come Scanno, Vivo e Pantaniello sono interessanti fonti di acqua che ben si abbinano con i laghi artificiale di Barrea e della Montagna Spaccata. Frequentato da turisti e naturalisti, gli itinerari più famosi sono quelli che portano alla Camosciara, al Monte Morsicano e alla Val Fondillo. Sono ben 1900 le specie di piante, 60 specie di mammiferi, 230 specie di uccelli e 40 specie di anfibi e pesci che vivono in queste zone protette anche se sono sia l'Orso bruno marsicano ed il Camoscio d'Abruzzo, oltre all'aquila reale, quelle più conosciute.

Il Parco Nazionale della Majella si estende per 75mila ettari tra le province di Pescara, Chieti e l'Aquila e si unisce al Parco Nazionale del Gran Sasso e a quello d'Abruzzo, creando quasi un unico territorio.
Famoso per la sua biodiversità naturale che conta oltre 1800 specie, il parco è abitato dai lupi oltre che da altre specie. Molti sono i fenomeni carsici e glaciali che creano grotte scenografiche come la Grotta del Cavallone.

Il Parco Nazionale del Gran Sasso (Laga) è uno dei più estesi dìItalia con oltre 160.000 ettari di territorio sui quali svetta la catena del gran Sasso, il massiccio della Laga, il Corno Grande e dove è presente l'unico ghiacciaio appenninico, il Calderone. All'interno di questo parco si trova il lago più grande della regione, quello di Campostosto che è un bacino artificiale modificato in lago negli anni trenta.

Il Parco Regionale del Sirente-Velino è di recente istituzione (1989) e si estende per 60.000 ettari. Con il Monte Velino di 2468 metri e il massiccio del Sirente, è caratterizzato dal suo aspetto montuoso costituito da una unica dorsale lunga 15 km che termina con la vetta del Sirente.
Famose, al suo interno, le grotte di Stiffe che evidenziano il fenomeno carsico che è frequente in questo territorio. Interessanti gli scavi archeologidi di Alba Fucens ed i castelli di Celano e di Ocre.

Concludendo, l'Abruzzo presente più di una ragione per avvicinarsi alla natura dei suoi meravigliosi parchi.

OFFERTE SPECIALI PER LE VACANZE

Più che descrivere offerte specifiche di vacanze (si possono trovare comodamente in rete oppure presso ogni agenzia di viaggi dettagliante) bene sarebbe indicare come sono formulate le offerte speciali per le vacanze.
Tutto nasce dal tour operator, ossia dall'agenzia che organizza il viaggio. E' questa una operazione che avviene molti mesi prima, dopo che l'operatore ha sottoscritto contratti con i vari fornitori di servizi. Avendo a disposizione tutti gli elementi che compongono i costi del viaggio, il tour operator formula le varie combinazioni di prezzi di vendita. Particolarmente ricercate sono le offerte di villaggi turistici sempre più popolari tra i turisti, grazie a un ventaglio di servizi che allettano chi vi soggiornerà.
Rispettando il concetto di mercato, maggiori saranno i guadagni in alta stagione perchè l'operatore turistico ha fiducia circa il massimo riempimento dei posti da lui gestiti, così come minore sarà il ricavo nelle stagioni intermedie e bassa per incentivare le richieste da parte di potenziali clienti.

Da anni avviene una dinamica di abbassamento dei prezzi di vendita anche in alta stagione attraverso la politica dei last minute, ossia viaggi venduti all'ultimo momento, allorquando il tour operator, si rende conto che le richieste definite 'normali' abbiano dato tutto e che ci siano ancora posti disponibili. In quel momento, per riempire il volo charter (ma può essere anche di linea se l'operatore ha garantito un certo riempimento alla compagnia aerea) e le stanze in alberghi e/o villaggi, il tour operator può decidere di abbattere i prezzi di vendita rinunciando a tutto il suo guadagno forte del fatto che ha già incamerato un certo utile con le altre vendite effettuate.

Questo procedimento agevola chi compra che può prenotare un viaggio anche scontato del 50% e chi vende perchè non subirà alcuna perdita riempiendo posti che aveva garantito con la procedura del 'vuoto per pieno' (ossia pagando anche se sarebbero rimasti invenduti).
Ovvio il lato negativo della medaglia per chi compra: sceglie solo quello che trova e non può organizzarsi la vacanza se non all'ultimo momento, ma di fronte ad un considerevole risparmio, è una piccola penalizzazione che si accetta di buon grado.

L'unica avvertenza: accertarsi che il 'last minute' sia veramente tale e non solo una semplice dicitura atta ad invogliare un possibile cliente.

Cambi valute

Grazie all'Euro molti problemi legati al cambio delle valute locali quando ci si reca in altri Paesi sono stati superati. Restano tuttavia molte destinazioni soprattutto extra-europee che utilizzano una valuta diversa. Qui (oanda.com) troverete un utile strumento per fare i vostri calcoli.

Fusi orari

Chi viaggia, soprattutto all'estero e in continenti lontani, sa cosa vuol dire il termine jet-lag. Pianificando un viaggio sarà certamente utile conoscere l'ora locale della destinazione prescelta. Grazie a questo sito utilissimo (24timezones.com) potrete calcolare in tempo reale quante ore di differenza ci sono tra l'Italia e il resto del mondo.